attivita di base

Sabato 16 ottobre ’21 partono ufficialmente i tornei dell’attività di base, quelli che non prevedono classifiche ma una dose infinita di divertimento, con gli impianti che finalmente torneranno ad animarsi anche grazie ai genitori che potranno essere presenti sugli spalti.

Mancavano da due anni i campionati: l’ultima volta era stata la sessione autunnale del 2019, poi il Covid ci si è messo di mezzo e ha bloccato la fase primaverile del 2020, nei mesi in cui eravamo tutti chiusi in casa, e anche l’ultima stagione al completo.

Adesso si torna quasi alla normalità: bisogna ancora rispettare le norme per impedire all’epidemia di riprendere a correre, ma intanto ci si ripresenta tutti insieme a giocare e a divertirsi. Il divertimento prima di tutto, dagli spalti ci auguriamo che i genitori capiscano, che "come è giusto che sia", il vero spettacolo sarà vissuto sul terreno di gioco. I risultati contano poco o niente, la vittoria più grande sono i sorrisi sui volti di tutti i bambini, ci auguriamo di vederli uscire dal campo felici.

A questo proposito vale forse la pena di ricordare, perché evidentemente troppo spesso dimenticato, l’invito rivolto alle FAMIGLIE nella carta dei diritti dei bambini della FIGC Settore Giovanile e Scolastico:

“Ai genitori un invito a: Considerare il proprio figlio/a come una persona da educare e non un campione da allenare. Anteporre sempre il benessere fisico e psicologico del giovane al proprio desiderio di vederlo vincere. Avere fiducia nell’operato degli educatori sportivi, lavorando in sinergia con loro. Essere un tifoso rispettoso, incoraggiando in modo leale non solo la propria squadra ma anche quella avversaria.”

Augurando a tutti un grande buon divertimento, aggiungiamo “Lasciamoli giocare, lasciamoli sbagliare” perché hanno diritto di divertirsi giocando.