REGOLAMENTOLimite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età

Alle gare del Campionato di Promozione, ed alle altre dell’attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2022/2023 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.

Premesso quanto sopra, il Consiglio Direttivo di Lega ha stabilito che nelle singole gare dell’attività ufficiale 2022/2023, le Società partecipanti al Campionato di Promozione hanno l’obbligo di impiegare – sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti – almeno due calciatori così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:

  • 1 nato dall’1.1.2003 in poi
  • 1 nato dall’1.1.2004 in poi

Avvalendosi della facoltà di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2021), il Comitato Regionale ha determinato di porre, per le Società partecipanti ai Campionati organizzati dal C.R.L., l’obbligo di impiegare nell’attività ufficiale per la stagione sportiva 2021/2022, sin dall’inizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e all’età, come segue:
Categoria PROMOZIONE obbligo di impiego

  • di 1 calciatore nato dal 01.01.2002 in poi
  • di 1 calciatore nato dal 01.01.2003 in poi
  • di 1 calciatore nato dal 01.01.2004 in poi

Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate.
L’inosservanza delle predette disposizioni, ivi comprese quelle facoltativamente stabilite dai Consigli Direttivi dei Comitati, se ed in quanto deliberate e approvate dal Consiglio di Presidenza della L.N.D., sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dal Codice di Giustizia Sportiva, fatte salve ulteriori sanzioni.

Limiti di partecipazione di calciatori alle gare

In deroga a quanto previsto dall’art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipanti con più squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.

Ammissione al Campionato di Eccellenza

Le Società che al termine della stagione sportiva 2022/2023 si classificano al primo posto nei rispettivi gironi del Campionato di Promozione, acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Eccellenza 2023/2024.


Retrocessione nel Campionato di 1ª Categoria

Retrocederanno al Campionato 1ª Categoria s.s. 2023/2024 n° 3 squadre per ogni girone.

La Società che al termine della stagione sportiva 2022/2023 occuperà l’ultima posizione nella classifica finale di ciascun girone del Campionato di Promozione retrocederà direttamente al Campionato di 1ª Categoria 2023/2024 e le ulteriori 2 retrocessioni attraverso la disputa dei Play-Out.